sabato 29 giugno 2013

CALAMARI COTTI IN FOGLIA DI BANANO CON RISO AL VAPORE

Eccomi pronta per la nuova sfida Ponti:

“Hey, sono un cuoco 5 stelle!”Gli #chef stellati sanno trasformare un piatto con ingredienti semplici e locali in un piatto da re, giocando tra abbinamenti gourmet e presentazioni spettacolari. Con quale piatto conquistate la quinta stella? Quale presentazione farà esclamare ai vostri amici “sembra un piatto da ristorante”? Gli ingredienti sono:


Riso a scelta
basilico
un pesce/crostaceo se possibile del mar Adriatico
2 ingredienti Ponti

La mia ispirazione del momento: i calamari comprati al mercato stamattina cotti in un modo un po' particolare: dentro una foglia di banano, in forno. Lo visto fare in Laos e il pesce rimane umido e aromatizzato. Io adoro la pianta di Banano, ne ho una in vaso perchè non utilizzare qualche foglia? 

Il tutto accompagnato da riso selvatico e thaibonnet, cotto a vapore e non condito in modo da conservare il suo gusto originario.

CALAMARI COTTI IN FOGLIA DI BANANO CON RISO SELVATICO E THAIBONNET

Ingredienti per 2 PERSONE:
4 calamari freschi
10 foglie circa di basilico
150 gr. di riso selvatico e thaibonnet
1 limone non trattato
un cucchiaio di olive nere
4 foglie piccole di banano
aceto di vino bianco
olio e sale q.b.

Cuocere a vapore il riso e farlo raffreddare.
Sbollentare i calamari in acqua, sale e tre cucchiaio di aceto bianco per circa 10 minuti.
Toglierli dal fuoco, scolarli dall'acqua di cottura e farli raffreddare. In seguito condirli con limone, olio, basilico e sale
Lavare e asciugare le foglie di banano (ne serviranno due piccole per ogni porzione). 
Farcirle con il calamaro condito e chiuderle su se stesse, aiutandosi con uno stuzzicadenti.
Mettere a cuocere in forno a 170 °C per circa 30 minuti. Nei primi 20 minuti di cottura coprire le foglie con un foglio di alluminio alimentare in modo che non si brucino.
Impiattare con la foglia ripiena di calamari e tre porzioni di riso aromatizzate con basilico a pezzetti, scorza di limone e olive nere sminuzzate. Servire il pesce caldo, ne guadagnerà di sapore.

martedì 25 giugno 2013

LA CENA IN BIANCO LASCIA IL SEGNO

Sabato e' stata una giornata di organizzazione, continui messaggi tra le amiche (alla cena eravamo tutte donne tranne il mio maritino!) Volete farvene un'idea delle comunicazioni dell'ultimo minuto? Dubbi tipo: le forchette chi le porta?, la tovaglia bianca l'ho trovata ma non ho i tovaglioli, c'è una sedia in più per la Carla e per la ketty torinesi doc che arrivano in metro? il pate' di tonno come si prepara??
Con venti minuti di ritardo partiamo, passiamo a prendere Za e la piccola (un anno compiuto a marzo e ha partecipato alla sua prima cena in bianco) e ci buttiamo in tangenziale....
Dove sarà la Tesoriera, metà finale del tour bianco??? Per fortuna seguiamo le amiche di Torino, se no ci saremo ritrovate a Rivoli!
A me e alla Cri, vigonese doc trapiantata a Torino tocca il compito di parcheggiare le macchine... Dopo più di mezz'ora trovo un posto in terza fila in corso Francia scendo dalla macchina e mi fiondo alla Tesoriera... Con me avevo tovaglie, tovaglioli centrotavola e fiori fondamentali per preparare i tavoli, le amiche mi attendevano con trepidazione.
Inizia la cena e noi siamo ancora presissime dall'allestimento ma in un baleno tutto e' pronto, ci accomodiamo al nostro posto e iniziamo la serata. La location è fantastica.
Il nostro menù era molto molto white, bisognava differenziarsi, quest anno alcuni poco a tema avevano pizza nel cartone. La scelta era: pate' di tonno, insalata di patate, insalate di sedano, tomette e mozzarelle di bufala, sedano e gorgo ( accompagnato da riso perché la Cri ha letto che è' un classico come abbinamento?!), focaccine agli aromi (sarebbero state accompagnate dal lardo ma me ne sono ricordata un ora più tardi). Direi che eravamo molto organizzate e a tema. Il finale dolce con cakepops total white, produzione zuccheramente. A metà cena un giretto di ricognizione dovevo farlo, purtroppo il buio stava arrivando. Sono riuscita a vedere alcuni tavoli molto curati e graziosi, persone simpatiche e particolari e soprattutto la zona antistante la Tesoriera, fontane, prato verde, tavoli ordinati bianchi sul fondo, di grande effetto. Deve essere stato fantastica quella posizione così centrale, noi ci siamo accontentate della zona laterale, eravamo comunque nel parco. Purtroppo lo spirito coinvolgente della serata era un po' attutito e in lontananza ma abbiamo fatto festa comunque.
Alla 23 saluto finale, abbiamo sparecchiato facendo attenzione di non lasciare traccia del nostro passaggio e via verso la strada del ritorno. La piccola Matilde era già nel mondo dei sogni ma questa serata torinese le e' piaciuta parecchio, aveva un'aria davvero soddisfatta mentre scorrazzava nel prato vicino alle fontane.
Vi lascio qualche foto della serata e la promessa che alla prossima cena arriveremo in largo anticipo per poterci sentire maggiormente coinvolti e partecipi alla serata bianca e chic.

domenica 23 giugno 2013

SCOPRIRE LE ORTENSIE AL PARCO IL TORRIONE DI PINEROLO

Domenica 23 Giugno 2013 si terrà l’apertura straordinaria del Parco Storico de Il Torrione a Pinerolo (Torino), in occasione della straordinaria fioritura annuale delle ortensie (Hydrangee)
La giornata vede un un programma straordinario che allieterà i visitatori del Parco. Visite botaniche guidate, dimostrazioni di acquerello e di knitting, laboratori tematici sulle ortensie ma non solo, anche Cake Design e le mie ortensie di zucchero, letture magiche per i più piccoli, una passeggiata fotografica ed infine il Concerto nel Parco.
Ecco qui il programma completo
www.iltorrione.com
http://mediterranews.org/wp-content/uploads/2013/06/Programma-23-06-Locandina-Ortensie-.pdf

mercoledì 19 giugno 2013

CENA IN BIANCO, ALCUNE IDEE

Mancano tre giorni alla Cena in Bianco a Torino, la location si scoprirà venerdi e sabato il bianco farà da padrone!
Oggi ho iniziato a pensare ad alcune idee homemade, create sul momento con ingredienti semplici che avevo a disposizione. Le idee spontanee nate un po' per caso sono sempre tra le migliori!

Mini centri tavola fioriti: candele galleggianti e rose iceberg del giardino.
Stuzzichini ottimi in ogni momento della serata: focaccine con lievito madre secco agli aromi del terrazzo.
Piatto unico fresco ed estivo o antipasto vegetariano: orzotto con sedano bianco, feta greca e anacardi.

Partiamo con le focaccine. I miei esperimenti con il lievito madre in pasta non sono stati dei migliori se devo dire la verità. Cosi' da qualche settimana faceva capolino nella mia dispensa il mitico lievito madre secco! Facile da trovare e utilizzare con risultati eccellenti a mio parere.
Ingredienti per 6 focaccine:
200 gr. di farina 0
100 gr. di farina si semola
160 ml. di acqua tiepida
1 cucchiaino di lievito madre secco
1 cucchiaino di zucchero
olio extravergine q.b.
sale q.b.
aromi a scelta (io ho utilizzato timo, menta, basilico, liquirizia, rosmarino e maggiorana

Preparate l'impasto mescolando prima le polveri (farine e lievito) poi aggiungete poco per volta l'acqua, lo zucchero, un cucchiaio di olio e il sale.
Impastate e fate lievitare per almeno due ore. Quando la pasta della focaccia sarà raddoppiata formate 6 palline un poco schiacciate e mettetele su una teglia da forno. Fate lievitare per almeno 30 minuti, poi aggiungete gli aromi sminuzzati, olio e sale sulla superficie e infornate.
Fate cuocere a 230 gradi per circa 15 minuti.

A seguire orzo in insalata con sedano bianco dal gusto delicato, anacardi al naturale leggermente dolci e feta greca salata e saporita.



Ingredienti per 4 persone:
200 gr. di orzo o orzo e riso
60 gr. di anacardi al naturale
3 gambi di sedano bianco
100 gr. di feta greca
succo di un limone
olio extravergine q.b.
sale q.b.

Cuocete in acqua bollente salata l'orzo per circa 12/15 minuti. Scolatelo e fatelo raffreddare.
Nel mentre lavate, pulite il sedano e privatelo dei fili e tagliatelo a pezzetti piccoli. Conditelo con olio e limone  e unitelo all' orzo. Tagliate la feta in piccoli pezzetti e mischiatela con gli anacardi al resto degli ingredienti. Salate se l'insalata di orzo non vi sembra sufficientemente gustosa. Fate riposare in frigo qualche ora prima di servire
Per le idee per la cena del 2014 potete cliccare su questo link: http://www.zuccheramente.com/2014/06/dolcetti-white-ricotta-e-cioccolato.html

lunedì 17 giugno 2013

KitcHEN PARTY OVVERO ADDIO AL NUBILATO ALTERNATIVO

Certe eventi vanno documentati!! Questo KitcHEN PARTY era da raccontare!!!
Tutto è iniziato con le amiche della futura sposa, volevano dedicare un sabato all'insegna del divertimento alla festeggiata. In questa spassosa giornata hanno incluso anche me e i miei dolci!!! Il gruppetto si è cimentato in tre ore di cucina serrata e i risultati sono stati ottimi! Vi lascio solo alcune foto, quelle "private" sono in mano alle amiche, un gran bel pomeriggio direi.

Menù del pomeriggio:
biscotti con pasta frolla milano
cupcakes con cream cheese e fave di tonca
popcake al thé matcha
mudcake muffin


mercoledì 12 giugno 2013

lunedì 10 giugno 2013

SOCIAL+BLOGGER+CHEF = #SOCIALCHEFPIEMONTE

Come condividere sulla rete l'attività degli chef piemontesi e del loro territorio? 
Se si parla di rete la parola d'ordine è blogger, quindi raccontare il territorio tramite i prodotti tipici, gli chef stellati che ne fanno parte e le tradizioni. Grazie al @Biteg, Borsa Internazionale del Turismo enogastronomico e a @CarloVischi organizzatori dell'evento che mi hanno coinvolto!
La tappa di questo giovedì e venerdì era il Canavese e la Val Chiusella. Ho potuto partecipare attivamente  alla seconda giornata di questo percorso. Per me è stata una grande novità e una bella esperienza. 
Vi racconto la giornata di venerdì bella e intensa, attraverso le foto dei luoghi visitati, i cibi assaggiati e la gente incontrata. Direi che sono stata abbastanza blogger, sono riuscita a twittare con soddisfazione ma un "classico" post sul mio blog non poteva mancare!

Per avere qualche informazione e idea in più in più vi lascio alcuni link e indirizzi interessanti:
Mariangela e il Ristorante Gardenia a Caluso, http://www.gardeniacaluso.it/ per scoprire e suoi ottimi piatti e il suo Pic-Nic Stellato;
Serena e il B&B La finestra sul lago a Candia, http://www.finestrasullago.com/ per sentirvi a casa anche quando siete in vacanza;
Le Magistre e il Club amici della Val Chiusella, http://www.erbedivalchiusella.it/index.php/il-club per scoprire le tradizioni e imparare a riconoscere le erbe della Val Chiusella;
Teodora Tocco e Andrea Giovanetto per vedere realizzare e assaggiare la Toma di montagna della Val Chiusella ad Inverso;
Matteo Villa e le Tome di Villa allevatore e curatore della stagionatura delle tome a Alice Superiore - Gauna per visitare la sua preziosa cantina e gustare i suoi formaggi

Le simpatiche blogger, compagne d'itinerario che mi hanno fatta sentire parte attiva del gruppo sono state:
@lasignoralaura http://www.lasignoralaura.com/
@strarsspoon http://www.cucchiaiodistelle.com/
@petuniaollister http://www.eatitmilano.it/
@insiemecongusto http://www.insiemecongusto.com/
La Tometta fresca D'Trausela della Teodora sa di latte vero!
L'alium Ursinum cresce spontaneo in queste zone ed è ottimo da
usare nei nostri piatti anche nella tipica Bagna Cauda piemontese
Il Pic-Nic Stellato, creato da Mariangela , ristorante Gardenia di Caluso. Un modo per assaggiare i cibi  del territorio a contatto con la natura. Si può prenotare entro le 10 della mattina stessa e gustare delle vere prelibatezze a vostra scelta.

lunedì 3 giugno 2013

CENA IN BIANCO TORINO - EDIZIONE 2013


Ho ricevuto da qualche giorno una mail che attendevo con impazienza. Non vedevo il momento di invitarvi ad un evento a cui non potete mancare: una notte d'estate per ritrovarsi tutti insieme nella bellissima città sabauda.
L'hanno scorso ho partecipato all'evento... quest'anno so bene di cosa si tratta e quindi non vedo l'ora di replicare.
Di cosa sto parlando vi chiederete??? Prima vi do "i numeri" dell'edizione 2012 

·        2500 adesioni (e oltre 19000 le mail pervenute in totale di richieste informazioni)
·        72 giorni di organizzazione, invio di indizi e informazioni sui social
·        oltre 50 fotografi presenti
·        60 i blogger coinvolti di table setting, food, life style
·        2460 le persone partecipanti alla prima edizione sedute a tavola in piazzetta Reale il 5 luglio 2012
·        il piu’ piccolo partecipante presente aveva 2 mesi

·        il piu’ grande partecipante presente aveva 92 anni

                               LA CENA IN BIANCO A TORINO - EDIZIONE 2013


Una cena estiva elegante, aperta a tutti, gratuita, a Torino. Tema della serata IL BIANCO. 
Tutti saremo gli attori della serata, di bianco vestiti, ci si ritroverà in una location fino al giorno prima sconosciuta, sicuramente d'effetto. 
Si porterà con se il necessario per una cena white. Cibi più bianchi possibili (l'hanno scorso io e i miei amici siamo stati molto diligenti), tavoli, sedie e tovaglie, centrotavola, candele e tutto ciò che crea atmosfera, possibilmente bianchi. 
Fondamentale: niente plastica nè carta per i piatti, le posate e i bicchieri, niente lattine solo acqua e vino. Alla fine la serata si chiuderà con un applauso e non si lascerà nessuna traccia del nostro passaggio. Questo dimostrerà insieme a tante altre cose, la buona riuscita della serata e l'eleganza dei torinesi e degli ospiti fuori porta.
Questa è la mail cenainbiancotorino@gmail.com dove dovete mandare la vostra adesione alla serata, il passaparola è d'obbligo. Alcune informazioni compariranno da metà giugno sul blog creato apposta per l'evento http://unconventionaldinner.blogspot.it
e le pagine Facebook collegate
Vi ho incuriosito??? Benissimo. 
Se volete avere qualche idea in piu' potete vedere anche il post:
http://www.zuccheramente.com/2012/07/cena-in-bianco-torino.html, un carrellata della mia cena in bianco edizione 2012 e per avere qualche idea su cosa preparare potete prendere spunto dai miei cupcakes salati creati apposta per l'evento. Prossimamente pubblicherò altre ricette da cui prendere ispirazione.
Vi aspettiamo numerosi! Grazie ancora ad Antonella Bentivoglio d'Afflitto, la mente della serata!

domenica 2 giugno 2013

CHEESECAKE SALATA SENZA COTTURA


Giornata di primavera finalmente, un sole che non si vedeva da settimane.
Sono alla ricerca di un'idea per un pianto veloce, fresco da postare sul blog e non troppo calorico... in teoria sarei a dieta!
Trovo per caso sulla rete una competizione internazionale Smart, organizzata dal Parmigiano Reggiano.
Un'idea originale, lo SmartCooking, valorizzare il cibo attraverso la riduzione degli sprechi, la riscoperta di ingredienti dimenticati e il riutilizzo degli avanzi.
Apro il frigo e la dispensa e decido che oggi cucino con quello che ho. Con un po' di fortuna il mio piatto sara' anche patriottico, oggi e' la festa della Repubblica. Ecco cosa ho utilizzato per la mia CHEESECAKE SALATA SENZA COTTURA:
pomodori cuore di bue comprati ieri al mercato,
mozzarella fiordilatte in scadenza
parmigiano reggiano grattugiato qualche giorno fa
pane a cassetta avanzato
una manciata di pistacchi abbandonati in un barattolo
rucola, sempre presente nel mio frigo.

Ingredienti per 4 persone:
2 pomodori grandi
2 mozzarelle conservate in acqua
4 cucchiai di parmigiano reggiano grattuggiato
6 fette di pane in cassetta o 200 gr. di pane
50 gr. di pistacchi
50 gr. di rucola
olio extravergine q.b.
sale q.b.

Sminuzzare grossolanamente con il tritatutto il pane con i pistacchi sgusciati e il parmigiano reggiano, aggiungendo olio extravergine d'oliva e acqua della mozzarella
Mettere il composto in 4 piatti fondi, utilizzando un coppapasta e schichiacciarlo con il dorso di un cucchiaio. Aggiungere il pomodoro tagliato a dadini, salare e fare riposare in frigo per 15 minuti. 
Nel mentre mettere la rucola nel mixer con un pizzico di sale e l'olio e preparare un emulsione che ci servirà per condire la cheesecake e decorare.
Estrarre il piatto dal frigo, estrarre il coppapasta e aggiungere la mozzarella a fettine. Condire con l'emulsione di rucola e briciole di pane e servire.